Come scegliere il taglio capelli uomo

TagliMaschiliIl taglio capelli uomo può assumere varie forme. C’è chi preferisce il corto e chi invece il lungo, chi vuole averli sempre impeccabili e chi invece, opta per uno stile più trasgressivo e meno curato.

I preferiti sono senza dubbio i capelli corti, molto semplici da tenere, non necessitano di particolari manutenzioni. Le mode sono scelte sulle passerelle di tutto il mondo questo è vero, ma ognuno poi valuterà come adattarsi alla propria fisionomia.

Il taglio capelli uomo che tende al corto, sembra prediligere oggi come oggi le sfumature e ovviamente le rasature. Queste due tecniche infatti vanno a donare un effetto particolare e, sfruttando proprio la sfumatura, ecco che si ottiene un taglio capace di durare di più nel tempo.

Questi tagli possono essere molto classici oppure, possono sfruttare tecniche più innovative e particolari. Essi infatti devono adattarsi alla forma del viso, rispettare e esaltare i lineamenti, la carnagione, la forma degli occhi e delle orecchie.

Alcuni uomini preferiscono il rasato a zero. Questo taglio capelli uomo tuttavia non è adatto a tutti ma solo a coloro che hanno una forma della testa simmetrica. Eventuali irregolarità, ma anche orecchie molto grandi o appuntite, dovrebbero essere elementi che scoraggiano nella scelta di questo taglio.

Qualche uomo decide poi di adottare tagli lunghi, i quali sono consigliati soprattutto a uomini molto alti. Un taglio scelto per il suo gusto selvaggio e sbarazzino, un’opzione valida ad esempio per coloro che non hanno voglia di andare spesso dal parrucchiere a definire l’acconciatura. Tuttavia ha i suoi lati negativi, perché il capello lungo ha bisogno di una cura casalinga molto accurata, che forse va a pesare anche di più in termini di tempo rispetto al taglio corto classico che richiede una manutenziona una volta ogni 2 o 3 settimane.

Per avere maggiori informazioni sul taglio capelli uomo, è possibile guardare il sito web Donna Beauty.