Se hai un nuovo hard dik ssd e vuoi ottimizzare le performance di Windows 10 ecco alcuni pratici consigli per farlo

Disco SSDMolti hanno acquistato un hard disk con tecnologia a stato solido, gli SSD, e hanno poi installato il più recente sistema Microsoft, Windows 10, per avere il massimo delle prestazioni possibili. Ma nonostante Windows 10 sia pensato per funzionare in automatico perfettamente sui nuovi dischi ssd, esistono delle tecniche possibili per ottimizzare ssd Windows 10 ulteriormente per avere un miglioramento delle performance in generale. Di seguito sono elencate alcune tecniche per ottimizzare ssd windows 10 semplici da realizzare.

Innanzitutto si consiglia di disattivare l’ottimizzazione dell’avvio. Questa opzione, detta anche Superfetch, dovrebbe permettere al sistema di migliorare le performance generali spostando alcune operazioni ripetitive dall’hard disk alla ram, e riducendo così i tempi d’attesa. In realtà spesso questo porta l’hard disk ad impazzire attorno al 100% di consumi per molti minuti all’avvio, è quindi conveniente disattivare questa opzione nei casi di dischi SSD in quanto comunque l’accesso ai file sarebbe particolarmente veloce. Per farlo basta avviate Esegui con la combinazione Win + R e scrivete services.msc e confermate con invio. Dal menu cercate la voce “Ottimizzazione Avvio” e scegliete di disabilitare la voce tipo di avvio

Inoltre per ottimizzare ssd windows 10 è meglio disattivare l’ibernazione. Questa opzione non ha mai avuto particolare successo su Windows, tant’è che è scomparsa dai menu di arresto per essere in realtà accorpata all’interno delle opzioni classiche di sospensione ed arresto sistema. Questa opzione consente un miglioramento dei tempi d’avvio a discapito di quelli di spegnimento, ma agendo sempre in considerazione del fatto che la lettura dai dischi magnetici richiede un tempo notevolmente maggiore rispetto un SSD. Per disattivare questa opzione si deve avviare Cortana e scrivete cmd e avviate il Prompt dei comandi con i permessi di amministratore, cliccando con il destro. Basta poi scrivere powercfg.exe /hibernate off e confermare con il tasto invio. Infine si riavvia il sistema e si può notare subito la differenza. Se si vuole ripristinare questa opzione, è necessario ripetete la stessa identica procedura sostituendo off con on.