Quando si parla di condiloma, si sta utilizzando un’espressione piuttosto generica che fa riferimento a delle lesioni che compaiono sul derma o sulle mucose del corpo. Vale la pena approfondire meglio questa tematica poiché tantissime persone sono affette da condilomi ma spesso ritengono che siano innocui e non fanno niente a riguardo.

Due tipi di condiloma da conoscere meglio

Fondamentalmente, esistono due tipi di condiloma: quello generico, noto anche come condiloma tradizionale, e quello acuminato, indicato come verruca genitale. In entrambi i casi, è bene procedere con l’analisi e successiva asportazione rivolgendosi a un medico esperto in chirurgia dermatologica Milano.

Quando è generico, si fa riferimento a una lesione provocata da un’infezione da virus come il papilloma virus umano. Tuttavia, è bene ricordare che il condiloma può avere altre forme. Ad esempio, può essere un patologia a trasmissione sessuale che si manifesta in ambo i sessi con delle lesioni papulose piatte Oppure delle vegetazioni che hanno l’antipatica abitudine di moltiplicarsi e aumentare per auto inoculazione. In questo caso, si parla in maniera più specifica di condiloma acuminato.

Come si presenta il condiloma generico

Il condiloma generico Ovvero la verruca tradizionale, si presenta come un escrescenza cutanea con variazioni considerevoli nell’aspetto. Si presentano come singole oppure multiple ma anche piatte o in rilievo. Invece, quando si tratta di una lesione della mucosa, come quella della bocca, il condiloma si presenta come un’escrescenza come una protuberanza liscia o una verruca.

Dove si presenta il condiloma

Il condiloma può essere localizzato ovunque sul corpo ma spesso si trova sulle mani. È molto comune che le escrescenze provocate dal papilloma virus umano si presentino sulle dita o sul dorso della mano. Molte volte si trovano anche sulle mucose della bocca e in gola. Si trovano sulle labbra, sulla lingua all’interno della bocca e addirittura in gola.

Inoltre, i condilomi possono essere genitale quando si trovano nelle zone dei genitali esterni o nelle immediate vicinanze. Possono altresì trovarsi all’interno dell’ano e nella regione perianale da rimuovere grazie al medico esperto in chirurgia dermatologica Milano.

Di Grey