Nel momento in cui sei alle prese con il cambio casa oppure con gli sgomberi a Roma, hai naturalmente bisogno di contenitori, a partire dagli scatoloni di cartone. Le scatole non sono tutte uguali ma occorre sapere che ci sono delle sostanziali differenze che devi conoscere. Queste sono le caratteristiche che i contenitori devono avere.

Solo di cartone tripla onda

Tanto per iniziare, le scatole possono sembrare tutte uguali ma non è esattamente così perché ci sono alcune differenze piccole, ma sostanziali. La prima riguarda sicuramente il materiale. Le scatole migliori per organizzare traslochi e sgomberi a Roma sono quelle realizzate in cartone tripla onda. È il più resistente che ci sia e rende il contenitore capace di resistere a tutto. Se il cartone è troppo sottile, va a finire che la scatola si apre e si sfonda per colpa del peso degli oggetti che hai inserito.

Dimensioni medie e piccole

In secondo luogo, quando sei alle prese con la scelta degli scatoloni per i traslochi e gli sgomberi a Roma controlla che sia di dimensioni medie e piccole. Tanti pensano che siano più pratici grandi scatoloni perché più capienti, ma non è esattamente così che funziona. Meglio delle scatole di dimensioni più contenute per evitare che il contenitore diventi troppo ingombrante e pesante. Inoltre, le scatole di cartone di dimensioni diverse sono più pratiche perché puoi scegliere, di volta in volta, qual è il contenitore che meglio si addice agli articoli da organizzare.

Che si possano richiudere

Quando scegli le scatole e altri contenitori per i traslochi e gli sgomberi a roma, controlla che si possano chiudere. Un buon contenitore va sempre chiuso altrimenti esiste il rischio che gli oggetti che hai sistemato all’interno escano, in particolare durante il facchinaggio e il trasporto. Se il contenuto dovesse rovesciarsi, può succedere che gli articoli si rovinino o si rompano del tutto, causando non pochi disagi. Procurati del nastro adesivo per tenere ben fermo il coperchio oppure per ripiegare le parti laterali in cima.

Di Grey