La manutenzione di parti strutturali in ferro o altri metalli, è un lavoro periodico che tutto dovrebbero fare per assicurare maggiore durata e durevolezza, contrastando anche il naturale processo di invecchiamento e usura. Per capire quali sono gli step di questi interventi, basta seguire al guida che segue.

Rimuovere lo sporco

La prima cosa da fare per le operazioni di manutenzione periodica sulla ringhiera del balcone è rimuovere la sporcizia che naturalmente si deposita. È abbastanza normale quindi che il vento e le intemperie trasportino con sé terra, polvere, pulviscolo, foglie secche, residui di inquinamento molto altro ancora che va a depositarsi creando un fitto e ostinato strato di sporco.

Per la pulizia si può fare ricorso all’uso di uno spray sgrassatore, acqua calda e una spazzola con setole semi rigide o addirittura in metallo contro lo sporco più ostinato.

Levigare la superficie

Passiamo ora allo step più lungo e complicato per quanto riguarda la manutenzione di elementi in ferro o altri metalli come ringhiere, parapetti, cancelli e simili esposti all’esterno. Si tratta di trattare la superficie affinché si tolgano tutte la parti arrugginite. La ruggine è una naturale formazione che ricopre i metalli, soprattutto il ferro, per un processo di ossidazione, cioè di esposizione all’aria.

La ruggine va rimossa periodicamente altrimenti intacca la parte. Si può usare della carta vetrata a grana grossa o addirittura una smerigliatrice rimuovendo anche il colore precedente.

Passare uno smalto protettivo

Dopo aver levigato per bene la superficie e porto tutte le parti arrugginite, il fabbro a Milano si occupa di passare uno smalto o una vernice protettiva. Commercio si trovano molto facilmente questi prodotti disponibili in tanti colori e finiture diverse al fine di ottenere il risultato che esteticamente soddisfa di più.

Per una stesura uniforme, è necessario utilizzare un pennello di piccole dimensioni intinto in poco prodotto. La parte sottostante e sul retro va sempre protetta con cartone o fogli di giornale per evitare che le gocce vanno dappertutto. Questo è particolarmente importante nel momento in cui si utilizza un applicatore spray, altrimenti poi bisogna indicare quanto tempo per tediose e lunghissime operazioni di pulizia.