Uno dei punti più critici dove è facile che si sviluppano alterazioni alimentare è quello che riguarda la temperatura degli alimenti. Nella breve guida che segue abbiamo deciso di puntare l’attenzione sulla fase della refrigerazione. del trasporto e della conservazione di tutti prodotti alimentari, destinati sia consumo finale che alla ristorazione. È sufficiente continuare a leggere questo breve approfondimento per saperne immediatamente di più.

  1. La refrigerazione

Nel momento in cui sorge la necessità di refrigerare un alimento durante il processo di trasformazione e produzione, è necessario seguire alcune regole per prevenire le alterazioni. Un prodotto caldo può essere immediatamente refrigerato poiché svilupperebbe un eccesso di umidità che porta alla formazione di muffe e altri patogeni pericolosi per l’utente finale. Le indicazioni date durante il corso per conseguire un attestato HACCP Ferrara spiegano che prima l’alimento va raffreddato. Spesso si utilizzano dei macchinari che abbattono la temperatura fino al raggiungimento di quella più idonea per la conservazione.

  1. Il trasporto

Una delle fasi più critiche che possono alterare gli alimenti è quella che riguarda il trasporto. Quando gli alimenti vengono trasportati, bisogna sempre utilizzare un mezzo idoneo che non modifichi la temperatura del prodotto. Per questa ragione, occorre sempre utilizzare un furgone refrigerato per trasportare i prodotti surgelati e anche quelli da frigo. Attenzione però a non prendere sottogamba il trasporto degli alimenti non refrigerati che comunque non devono essere sottoposti a temperature troppo alte o troppo basse perché provocano alterazioni e contaminazioni. In fin dei conti, la temperatura del prodotto deve sempre essere mantenuta stabile durante il trasporto ma anche lo stoccaggio nei magazzini, per esempio.

  1. La conservazione

Bisogna puoi prestare attenzione anche alla temperatura durante la conservazione del prodotto finale. Nel momento in cui un alimento viene esposto, la temperatura deve restare stabile e fissa. Se dovesse esserci un black out che spegne i frigoriferi, tutti i prodotti alimentari vanno gettati via e non refrigerati di nuovo perché possono sviluppare delle cariche batteriche nocive e pericolose.