Il naso è situato al centro del viso e lo caratterizza molto. Purtroppo, se il naso non è perfetto e ha dei difetti, l’equilibrio del volto è sbilanciato. Un naso può avere sia difetti estetici che funzionali. A volte, un difetto estetico è strettamente legato a un difetto funzionale, come si può capire meglio nella guida che segue, la quale indica anche una possibile soluzione.

I difetti estetici

Il naso può avere dei difetti estetici che lo fano apparire poco armonioso con il resto del viso come una gobba molto pronunciata, la punta che va verso il basso, etc. Questi difetti che possono mettere in imbarazzo ed esporre a tante prese in giro, possono esser di origine traumatica, cioè derivare da un incidente, oppure congeniti, cioè presenti fin dalla nascita.

I difetti funzionali

Sono soprattutto i traumi a causare difetti funzionali a carico del naso. Spesso un colpo sul naso non solo storce il naso facendolo aprire brutto, ma devia anche il setto. L’aria che passa nel naso deve avere un corridoio dritto altrimenti possono esserci dei problemi come il forte russare durante la notte, un respiro pesante e affannoso, i seni paranasali infiammati, un ostacolo all’espulsione del muco. Il setto nasale va raddrizzato altrimenti la respirazione è compromessa.

L’operazione di rinoplastica

Sia per i difetti estetici che per quelli funzionali, si può ricorrere alla rinoplastica. In particolare, per raddrizzare il setto nasale si parla di setto plastica. Ci sono diversi tecniche operatorie che permettono di intervenire sul naso e sulla sua forma; oggi però si preferisce operare da dentro le narici piuttosto che incidere il derma fuori con il rischio di lasciare una piccola cicatrice che si vede e fa capire che si è intervenuti chirurgicamente. La tecnica cosiddetta interna, invece, prevede di modificare le cartilagini e l’osso del naso da dentro così no ci sono problemi di cicatrici e la guarigione è anche più rapida e veloce.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.chirurgoesteticomilano.info