Oggi le moderne tecniche che il chirurgo plastico a Roma utilizza consentono di avere tanti vantaggi in più rispetto al passato. La maggior parte delle procedure di chirurgia estetica oggi sono denominate come poco invasive, potendo così avere maggiori benefici rispetto al passato.

Minore rischio di infezione

Oggi le moderne tecniche spesso prevedono di praticare delle piccoli incisioni invece che grandi tagli chirurgici. Questo fa sì che il rischio di infezione sia nettamente inferiore. La parte esposta agli agenti esterni  molto più limitate e ciò garantisce che entrino nella ferita meno batteri possibili. Inoltre, il fatto che le cicatrici siano piccole aiuta a tenerle pulite e a fare la medicazione anche a casa in autonomia senza dover attendere il controllo.

Minore dolore nel post operatorio

I tagli chirurgici di grandi dimensioni non solo aumentano il rischio di infezione, ma fanno anche male. Le incisioni microchirurgiche sono quelle che fanno meno male in assoluto. Può sembrare poco ma ciò consente anche di fare minore ricorso all’uso di farmaci antidolorifici, che a lungo andare possono creare assuefazione, motivo per cui non fanno più effetto, e anche dipendenza.

Cicatrici invisibili

Il chirurgo plastico a Roma usa preferibilmente soluzioni meno invasive possibili per poter avere un risultato esteticamente migliore. È ovvio che quando si tratta di chirurga estetica, è indispensabile guardare al risultato finale. Le piccole ferite chirurgiche producono piccolissime cicatrici. Inoltre, la tecnica usata per applicare i punti non fa alzare la pelle e il taglio viene fatto in un punto dove la pelle si piega. Tutto questo concorre a rendere le cicatrici davvero invisibili e impercettibili.

Ripresa più rapida

Grazie al fatto che oggi le ferite chirurgiche sono molto più piccole e limite, esse guariscono prima. La rimarginazione della ferita è più veloce e ciò permette di tornare al più presto alla normalità quotidiana. Il lavoro e anche gli altri impegni sociali non dovranno esser interrotti a lungo. Dopo poche settimane, si ha anche il permesso di tornare a fare sforzi, riprendendo così l’attività fisica come di consueto.