Segui subito questi consigli per organizzare un trasloco a regola d’arte. Se vuoi che i preventivi traslochi a Roma restino bassi. Segui questi consigli pratici che sono davvero l’ideale per chi come te non sa bene da che parte iniziare in particolare per la fase dell’imballaggio che potrebbe sembrare facile ma se non viene svolta con criterio potresti essere sommerso dal disordine.

Come montare uno scatolone

Gli scatoloni in cartone tripla onda sono quello che più di tutti sono adatti ai traslochi e infatti non possono mai mancare in questi casi. Una volta che ti sei procurato degli scatoloni dal supermercato o da un tuo commerciante di fiducia, montali facendo un paio di passate di scotch sul fondo per poterlo rinforzare ed evitare che si apra a causa del peso eccessivo. Procurati lo scotch da pacchi, quello marrone spesso perché è il migliore per questi casi.

Come posizionare gli oggetti

Metti sul fondo della scatola gli oggetti più pensati e grandi e in cima gli oggetti più leggeri. Se hai degli oggetti fragili da mettere nella scatola, avvolgi bene con della carta di giornale che una buona alterativa al più costoso pluriball che rende i preventivi traslochi a Roma più salati. Ricorda smero di riempire gli spazi vuoti con dei fogli di giornale appallottolati oppure con patatine di polistirolo in modo che gli oggetti non sbattano tra di loro rovinandosi e infrangendosi.

Come catalogare gli scatoloni

Dopo aver chiuso con cura il tuo scatolone è arrivato il momento di catalogarlo- scrivi con un pennarello indelebile a punta grossa se ci sono dentro oggetti fragili e in che senso va alzato. È bene adottare un sistema per poter capire che cosa c’è dentro lo scatolone: se per caso dovessi aver bisogno di un oggetto in particolare, devi andar a colpo sicuro e non aprire tutti gli scatoloni facendo disordine in casa nuova. Scrivi la stanza in cui lo scatolone va messo e poi un numero progressivo. Riporta il codice su un foglio o sull’agendina dove scrivi nel dettaglio che c’è dentro la scalota.