Da quando le televisioni piatte hanno cominciato a far parte del mobilio base di moltissime abitazioni, è sorto il problema del posizionamento nel migliore dei modi. Soprattutto per le piccole abitazioni è fondamentale trovare una soluzione che permetta di guadagnare spazio nonostante le dimensioni del televisore possano essere tutt’altro che irrilevanti. Per fare ciò, la maggior parte delle persone utilizza delle resistenti staffe in metallo studiate appositamente per fissare il televisore al muro o al soffitto, utilizzando così uno spazio “alto” che non verrebbe in altro modo utilizzato, lasciando libera la superficie del pavimento, del tavolo o del mobile sul quale sarebbe stato adagiato.

Adesso vedremo quali sono i pochi dettagli da tenere sott’occhio durante la scelta di questi oggetti, e per l’acquisto su internet consiglio il sito www.supporti.tv in quanto le spedizioni sono rapide e la scelta dei modelli è variegata.

Com’è fatto

Esistono tre categorie principali: una per il fissaggio al muro, una per il fissaggio al soffitto e una che consente un appoggio al terreno. La scelta della categoria deve essere presa in base ai gusti ed alla forma della stanza, in quanto questa sarà diversa da casa a casa.

Ogni supporto, al di là della forma che può avere, ha un’estremità che termina in un pannello fissabile al muro, mentre l’altra è munita di una lastra forata più o meno grande sulla quale sono presenti dei fori a varie distanze, i quali servono per attaccare il televisore alla lastra.

La principale caratteristica che diversifica i modelli tra loro è la possibilità di essere, al bisogno, ruotati o inclinati. E’ un pregio da valutare non solo per un fatto estetico, ma anche funzionale.

Pensate a tutte le volte in cui, mentre state guardando un film in tranquillità, i raggi del sole filtrano dalla finestra illuminando proprio il vostro televisore, così da rovinarvi in parte la vista del film. Vi è mai successo? Immaginate anche tutte quelle stanze in cui il televisore non è ben visibile da ogni sedia o divano presente, e questo spesso accade per le abitazioni che hanno la cucina ed il salotto fusi insieme. Dovete ogni volta sacrificarvi e non godere della vista migliore?

Questi problemi saranno automaticamente scavalcati se munirete il vostro tv di un supporto girevole, che vi consentirà di cambiare l’angolo di visuale in ogni momento.

I supporti più costosi sono dotati anche di telecomando a infrarossi per muovere la staffa senza neanche alzarsi dal divano. Comodo, no?

Standard VESA

Lo Standard VESA è un dato fondamentale per l’acquisto di un supporto di fissaggio, in quanto specifica la distanza che devono rispettare i fori presenti sulla lastra che verrà fissata al televisore. Questa informazione è facilmente reperibile sulle istruzioni del dispositivo, ed è una cosa del tipo “MIS-E (200mm x 100mm)”.

Il peso supportato

L’ultima misura da tenere in considerazione è il peso supportato dalla staffa, importantissimo per evitare che nel tempo il tv posa diventare instabile, finendo per cadere disastrosamente a terra.

Con questi semplici accorgimenti sarete capaci di fissare in assoluta sicurezza il vostro televisore grazie ad un supporto adeguato.