Livello di soglia raggiunto

La ditta di autospurgo a Roma va chiamata immediatamente, non appena il livello delle acque dentro il pozzo nero hanno raggiunto la soglia. Per evitare sversamenti e altri problemi simili, vanno fatti intervenire gli esperti il più presto possibile che svuota il pozzo en lo puliscono così lo si può riutilizzare a lungo negli anni.

Presenza di cattivi odori

Chi ha un pozzo nero spesso può avere problemi di reflusso che fanno salire dai tubi dei cattivi odori. Se l situazione non migliora, è bene sentire gli esperti di autospurgo a Roma che fanno tutto il possibile per risolvere la situazione al più presto. Le cause che producono cattivo odore possono essere diverse: equilibrio batterico all’interno del pozzo, complice della parziale deputazione, alterato oppure introduzione nello scarico di oggetti estranei, avanzi di cibo, etc. che hanno prodotto forti odori, oppure potrebbe anche trattarsi di un problema di valvole che non si chiudono bene, facendo tornare su per il tubo gli odori forti.

Abbondanti piogge o nevicate

Se ci sono state delle forti piogge e anche nevicate, il pozzo nero può avere imbarcati acqua proveniente da tombini e altre grate di scolo. Dopo un’intensa stagione piovosa, è meglio controllare il livello del pozzo, tramite la botola di ispezione, e contattare gli esperti per un’eventuale svuotamento, onde evitare problemi di rotture o sversamenti che possono inquinare il terreno circostante.

Aumento dei componenti della famiglia

Se nella casa che ha un pozzo nero dove far confluire gli scarichi la famiglia aumenta, allora è il caso di fare un controllo sul pozzo nero e chiamare gli esperti. Se le persone che abitano stabilmente in una casa collegata al pozzo nero aumentano, significa che aumenta anche l’uso dell’acqua, determinando una maggiore velocità di riempimento del pozzo. Dato che il pozzo nero o la fossa biologica che raccoglie le acque reflue si riempie più in fretta, sarà necessario contattare più spesso l’autospurgo a Roma.