Come funzionano le quote

Per poter piazzare scommesse sportive, è importante capire le quote. La quota si indica con un rapporto tra il numero uno e un altro numero. Il numero uno indica un’unità di denaro, euro in questo caso, che si investe e l’altro numero indica quanto dentro si ottiene se si verifica l’esito. Infatti le quote sono una cosa tipo 1 : 3 oppure anche 1 : 1,2.

Più l’esito è insicuro, più si può guadagnare se la squadra sfavorita dovesse vincere. È poco probabile che la squadra sfavorita vinca e allora la quota è più alta ma meno sicura. Il contrario per la squadra, o l’atleta favorito: è molto facile che questa vinca ma si ottiene un guadagno sicuro ma basso.

La propensione al rischio

Tutto dipende da quanto si è avvezzi al rischio: se si vuole andare sul sicuro, si deciderà di piazzare scommesse che hanno una bassa reddittività ma sono più certe nell’esito. Se si vuole rischiare invece, si sceglie di piazzare una scommessa s un evento poco certo con il rischio di perdere il denaro investito e non ricevere un centesimo. Se però si vince, il guadagno è molto alto. Già questo è un primo sistema per piazzare scommesse ma poi ci sono dei sistemi molto più complicati che di base partono da qui, creando un mix tra scommesse sportive sicure e meno.

I sistemi per piazzare scommesse

Ci sono diverse strategie per piazzare scommesse sportive e vincere di più. Si tratta di cosiddetti sistemi che sono studiati in base alla matematica e alla statistica. Servono diversi dati storici ed esperienza per poter esser vincenti. È importante informarsi sempre benissimo in merito all’evento sportivo su cui si intende scommettere. Lo studio di un sistema non è da fare a caso ma ci sono diversi manuali che insegano come fare.

Per avere subito maggiori dettagli su come funzionano le scommesse sportive online: www.promorally.it