Guida al mutuo: quali sono le cose da valutare?

Prendere un mutuo è una decisione seria e per molti indispensabile, in quanto unica strada che permette di avere denaro per comprare un immobile o quant’altro. Naturalmente dovete domandarvi se è giusto per voi e allo stesso tempo se non sia una cosa pensata sul momento di cui dopo pentirsi.

La banca a cui vi rivolgete deve rivelarsi ottima per le vostre esigenze, ovviamente dovete anche cercare un po’ e non andare nella prima che vi capita. Ottenere il miglior mutuo, non è impossibile ma neppure una passaggiata. Qui di seguito vediamo dei fattori importanti da ricordare sempre.

Cose da sapere prima di chiedere un mutuo

 

Costo del mutuo

Ovviamente siete già al corrente che un mutuo è una procedura dove non si sgarra. È necessario infatti pagare una rata mensile e nel tempo prefissato, il quale viene stipulato da contratto. Dovete imporvi un budget, questo serve a permettere che la procedura vadi avanti con successo. Una persona responsabile non fissa una cifra che sa di non poter pagare, o comunque che la possa scomodare! Per esempio c’è chi spende 300€, 500€, 700€ e via così. Un valore che varia in base alla somma chiesta e il tempo con cui si ha intenzione di estinguere il mutuo. Generalmente il parametro “non più di 1/3 dello stipendio” è giusto. Potete anche valutare più offerte e cercare di giocare al ribasso, ovvero le banche cercheranno di fornire l’offerta migliore tutto per tenersi il cliente naturalmente.

Denaro concesso dalla banca?

In passato le cose erano diverse in merito al denaro concesso dalla banca. Oggi infatti il massimo ottenibile sull’investimento totale è del 80%. Non come prima, dove le persone potevano richiedere una somma superiore al valore dell’immobile. Tutto era ovviamente a favore della persona che poteva permettersi più cose, come un arredamento, dei lavori di restaurazione e così via.

Polizze assicurative inutili

C’è sempre qualcuno che non si comporta onestamente, anche se possiamo dire che sono in pochi a farlo. Tuttavia è bene prestare attenzione a chi cerca di vendere delle polizze assicurative inutili. Cosa significa? Semplicemente che non è assolutamente vero che per prendere un mutuo sia necessaria una polizza “vita o morte”. È qualcuno che non lavora in modo professionale. In queste circostanze è meglio cambiare consulente o banca se lo si desidera.

Tassi di interesse alcuni consigli

I tassi d’interesse ci sono sempre ed è bene sapere quali sono. Ben 5 sono utilizzati, informarsi su quello che può fare più al caso vostro. Ogni banca ha i propri, alcuni sono simili, altri migliori o il contrario. La ricerca non deve scoraggiarvi. Con attenzione potete trovare quello più indicato.

Requisiti richiesti

La banca non può concedere prestiti o mutui a tutti, altrimenti rischierebbe il fallimento! Molte persone per un motivo o un altro non riescono a portare avanti questa procedura, o semplicemente vengono scartati perché non raggiungono determinati requisiti, questi imposti dall’istituto di credito stesso. Chiaramente è una forma di tutela visto che sono moltissimi i casi (anche per forza maggiore) in cui le persone smettono di pagare la rata. Chi è un cattivo pagatore ha molte difficoltà a raggiungere questo obbiettivo. Mentre coloro che hanno un passato trasparente dove non ci sono stati casi di saltati pagamenti o ritardi viene concesso. Ovviamente rispettando alcuni requisiti.
Su www.simutuo.it sono presenti ottimi consigli.