Come scegliere lo scaldabiberon che fa al caso proprio?

C’è un piccolo in arrivo e, tra i tanti modi in cui ti stai preparando ad accoglierlo, c’è anche la scelta degli accessori giusti per rendere la casa un po’ più a sua misura? Uno scaldabiberon è un oggetto che non può mancare nella tua lista: presto, infatti, avrai bisogno di scaldare il latte a qualsiasi ora e un elettrodomestico come questo è la scelta migliore per non ritrovarsi con il microonde acceso in piena notte o con pentole su pentole da lavare. Praticità e velocità sono, infatti, le qualità che faranno diventare presto lo scaldabiberon il tuo alleato più irrinunciabile.

 

Indeciso sullo scaldabiberon da acquistare? Parti da questi consigli!

A patto di saper scegliere bene, certo. Oggi esistono in commercio, infatti, una sconfinata varietà di modelli, diversi per prezzo, caratteristiche, funzionalità e orientarsi potrebbe non essere semplice, soprattutto per chi è alle prime armi. Ci sono, però, alcuni semplici consigli di cui si può tenere conto e che possono aiutare ad acquistare quello di cui si ha davvero bisogno.

  • Solo uno scaldabiberon o anche uno scalda omogeneizzati? Forse la prima cosa da chiedersi è questa: se si desidera un piccolo elettrodomestico da utilizzare solo per i primissimi mesi di vita del bimbo, quando serve riscaldare semplicemente il latte o se invece si è alla ricerca di qualcosa che può essere utile anche più in là nello svezzamento per riscaldare pappine e omogeneizzati. Nel secondo caso, così, può essere utile sapere che in commercio esistono scaldabiberon con bocchette più grandi adatti appunto a scaldare anche altri tipi di pappe.
  • Anche a secondo, poi, se si userà lo scaldabiberon soprattutto a casa o fuori, la scelta potrebbe essere almeno in parte diversa: gli oggetti più comuni, infatti, hanno un’alimentazione tradizionale, ma ci sono scaldabiberon portatili o con sistemi che li rendono funzionanti anche in macchina che sono particolarmente utili quando ci si deve spostare con dei bambini piccoli o si è abituati a viaggiare molto.
  • Molto diverse sono, poi, anche le possibili funzionalità di uno scaldabiberon. Quelli di qualche anno fa hanno sistemi automatici che permettono di impostare la temperatura e, una volta raggiunta, mantenerla. Si possono scegliere, però, anche scaldabiberon di ultima generazione, digitali e più sofisticati, con speciali schermi che forniscono tutte le informazioni di cui si ha bisogno e che permettono di programmarli, per esempio, o di ricevere un segnale sonoro quando il late è pronto.
  • La questione budget, infine, non è da sottovalutare, com’è facile da immaginare infatti ci sono fasce di prezzo molto diverse: si va dalle poche decine di euro alle svariate centinaia. Non c’è ovviamente un prezzo giusto in assoluto: la considerazione più importante da fare è che, normalmente, se si spende di più è per un prodotto di qualità e che magari resista nel tempo meglio di quanto sappiano fare gli altri. Una buona idea, sopratutto per evitare problemi di sicurezza, è comunque affidarsi a un brand rinomato e con esperienza nel settore dell’infanzia.