Chi è il responsabile della caldaia: 3 casi

Il responsabile dell’impianto e della calida cambia a seconda dei casi ed esso è sempre indicato sul libretto dell’impianto, come anche la scadenza con cui chiamare una ditta che compia l’ordinaria manutenzione dell’apparecchio per controllarne il funzionamento, i fumi emessi e i consumi. Ecco quali sono i 3 casi.

  1. Il proprietario. Il responsabile dell’impianto è il proprietario della casa quando vi abita stabilmente. Se il proprietario della casa non dà in affitto la casa e la usa per sé e la sua famiglia. Deve preoccuparsi di chiamare una ditta di manutenzione e assistenza per far controllare la caldaia, secondo le indicazioni presenti nel libretto. È il proprietario che deve sostenere le spese relative ai controlli che sono essenziali per il buon funzionamento dell’apparecchio.
  2. L’inquilino. Nel caso in cui il proprietario dovesse dare in affitto la casa dove è installata la caldaia in oggetto, ecco che non è più lui il responsabile ma lo diventa l’affittuario a cui passano tutti i relativi oneri. Le spese relative a ogni tipo di intervento, sia esso ordinario o straordinario, sono tute a carico dell’inquilino e non sono da dividere con il proprietario. A sua discrezione. L’inquilino, che ora è il responsabile, può decidere di rivolgersi a un’altra ditta per la manutenzione della caldaia diversa da quella indicata sul libretto, deve però trattarsi di una ditta abilitata.
  3. L’amministratore di condominio. Infine, esiste un terzo caso per individuare il responsabile della caldaia. Quando l’apparecchio è comune e un condominio ha l’acqua calda e il riscaldamento centralizzato, il resinabile non è uno dei condomini ma è l’amministratore di condominio che ha il compito di preoccuparsi di chiamare la ditta per i controlli regolari o anche per eventuali guasti e malfunzionamenti. In questo particolare caso, la spesa relativa è a carico dei condomini che dividono tra loro il conto, avendo un netto risparmio rispetto a chi ha una caldaia in casa.

Per saperne di più, clicca qui www.assistenzacaldaiaroma.com .